Samsara Japamala | Opale Brandy Africano - Samsara Japamala
203
single,single-post,postid-203,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,smooth_scroll,

Blog

Opale Brandy Africano

Opale Etiopia - Foto di Parent Géry - CC A SAL’Opale è un minerale amorfo, formato da silice e acqua. La silice si trova in forma di micro sfere tutte della medesima dimensione e disposte ordinatamente. Questa conformazione permette la rifrazione della luce in modi diversi e fa sì che l’opale si possa presentare in una vasta gamma di colori e disegni. L’Opale Brandy Africano, possiede varie tonalità di ambra, oro e giallo. Può essere traslucido o opaco. Il termine opale deriva dal termine latino opalus (pietra splendida) che ha origine a sua volta dal sanscrito upala (pietra preziosa ). Impiegato già nella gioielleria dell’antico Egitto, l’Opale fu definito dal naturalista Plinio il Vecchio come “gocce di pioggia imprigionate“. Nei Veda è contenuta una romantica versione di come ebbe origine l’opale: “L’Eterno seppe che una donna terrena era desiderata contemporaneamente da tre divinità: Brahma, Shiva e Visnu. L’Eterno trasformò la donna in una nube. Il primo degli dei le conferì l’azzurro del cielo terso, il secondo il rosso intenso del fuoco ed il terzo lo splendore accecante del sole. L’Eterno, infine, la consistenza dell’opale.” L’Opale aiuta contro le malattie cardiache, calma i nervi, rinforza la vista e normalizza il funzionamento del epifisi e ipofisi.

Chakra: III Manipura (Plesso Solare)
Bija mantra: Ram
Segno zodiacale: Cancro
Elemento: Fuoco 

Opale Brandy Africano con minuteria in argento

Opale Brandy Africano con minuteria in oro

No Comment

Post A Comment