Samsara Japamala | Giada
975
single,single-post,postid-975,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,smooth_scroll,

Blog

Giada

giadaLa Giada è evocatrice di saggezza e sincerità, apporta prosperità, amore e lunga vita. Aiuta a prendere le redini della propria esistenza.

Il suo nome deriva dall’espressione castigliana pietra de la ijada, pietra dei fianchi, per la convinzione che curasse le malattie renali, risalente al tempo della conquista dell’America Centrale, dove questa pietra era apprezzata e lavorata finemente.

Considerata preziosa in Cina sin dal 2950 a.C. e indicata con la lettera yu, “la cosa più preziosa”, veniva posta nelle tombe degli imperatori, per preservare il corpo dopo la morte. La cultura confuciana predicava che un uomo doveva avere le virtù della giada e affermava Confucio: “La giada e’ morbida, dolce e lucida al tatto come la benevolenza, forte, compatta e bella come l’intelligenza, un difetto nella giada non si nasconde mai come l’educazione e la sincerità”.
Chakra: II Svadhishthana (Addome) e IV Anahata (Cuore).
Segni zodiacali: Toro e Bilancia.
Om Gam Ganapataye Namaha
Om mi inchino a Ganesha, Signore delle Moltitudini. Dio dal volto d’elefante, distruttore del dolore e capace di rimuovere ogni ostacolo.

Post A Comment